Skip to content

Gnocca o simpatica?

2 luglio 2009

franceschiani-279x350

È cosa nota ormai che fare opposizione non è la specialità dei membri del Pd, in più ora sono tutti così occupati dalle decisioni sulla nuova (?) leadership da non degnarsi nemmeno di commentare la boutade del povero Cozzolino che rivela che la sua relazione con Noemi era tutta una montatura. Come se non bastasse, la donna che ha preso più voti nel Nord est, salutata come la giovane novità del Pd, Debora Serracchiani, se ne esce dichiarando di schierarsi con Franceschini “perché è più simpatico”. Ricordiamo che la giovanissima promessa del Pd, che può a buon diritto essere considerata una bimba all’interno della giurassica classe politica italiana, tuttavia con i suoi 38 anni sembra essere abbastanza grande per capire che la simpatia non è la qualità di maggior rilievo nella scelta di un politico. Ma, un attimo, e se la sua presa di posizione fosse esattamente il riflesso di quanto è successo a lei? Magari l’hanno votata perchè è simpatica… Quindi, mie care giovani donne, sappiate che nella politica italiana se sei femmina le possibilità sono due: o sei ‘na gnocca o sei simpatica… Qualcuno conoscerà ancora il significato di astruse parole come preparata, competente, capace?

 

 

7 commenti leave one →
  1. antigonexxx permalink*
    2 luglio 2009 04:30

    effettivamente non ci ha fatto una gran bella figura, però credo che tutte le polemiche sorte contro di lei abbiano come unica ragione quella di farle perdere credibilità, non solo perchè è giovane, ma anche perchè è donna…non mi sento di difenderla, però meglio lei che quei vecchi barbosi!no?

    • varvarapetrovna permalink*
      2 luglio 2009 07:11

      Meglio di quei barbosi, certo…Però non è che siamo un po’ accondiscendenti proprio perchè è giovane e donna?? è vero che gran parte delle polemiche provengono da personaggi interni al partito e che quindi hanno precisi interessi, ma mi sembra sinceramente inaccettabile che una donna che fa politica e che è stata nominata addirittura come eventuale candidata alla dirigenza del suo partito durante un’intervista ad un quotidiano nazionale dia una risposta come questa. Senza contare che il pd si pone come alternativa alla politica cialtronesca, urlata e senza idee della destra.

  2. 3 luglio 2009 02:28

    Noddai, Cozzolino no.. Tutto ma fare opposizione su Cozzolino no.

    • varvarapetrovna permalink*
      3 luglio 2009 12:06

      Hai ragione, ho un po’ calcato la mano, Cozzolino no….ma mi sembra che i politici della ‘nostra’ sinistra sia così occupati dalle loro beghe interne da non preoccuparsi minimante di quanto accade al di fuori…

  3. isaroseisarose permalink*
    3 luglio 2009 21:29

    Anche perché alla supercazzola di Cozzolino non c’aveva creduto nessuno, ma nessuno nessuno, nel paese, nel mondo, nella galassia, nell’universo.

  4. annarita permalink
    4 luglio 2009 05:11

    E’ stata strumentalizzata parte di una sua intervista, in cui comunque spiegava la sua battuta in modo sensato… poi l’apparato si è affrettato a stigmatizzarla. Penso che la Serracchiani è il tipico esempio di come il PD spreca le sue opportunità. Anzichè sostenere una giovane candidata che ha sbaragliato l’avversario inizia a metterla in dubbio, perchè chi dirige non ha nessuna voglia di avere altri competitors.
    Una cosa che la Serracchiani spiegava era anche che preferisce appoggiare Franceschini che scegliere la sistemazione di comodo di creare una terza corrente nel partito, e questa affermazione è tutt’altro che superficiale, anzi direi molto innovativa nel PD.
    E le sue motivazioni sono già più numerose di quelle di altri che scelgono l’uno o l’altro senza darne alcuna di motivazione, o semplicemente perchè sono sempre stati in quella o quell’altra corrente.
    Non bisogna cadere in certe esche, non è giusto e ci penalizza tutte quante.

    ps: io non sono nè del PD nè una fan della Serracchiani, certo nutro sempre la speranza che dal pd esca qualcosa di veramente nuovo e non continui restyling

  5. 4 luglio 2009 07:35

    D’accordo con Annarita: è stato fin troppo facile prendere la frase dell’intervista della Serracchiani per crocifiggerla. Quelli dei Ds sono vecchie volpi politiche e queste cose te le sanno cucinare a puntino.
    Anche se quell’affermazione mi ha fatto cadere le palle, non penso davvero che sia qualcosa di grave in sé perché – dagli elementi che ho – mi pare ovvio che si sia trattato di una grande ingenuità.
    Più grave è che la Serracchiani abbia affrontato l’intervista a Repubblica (e altre cose, come il patetico istant book “Il coraggio che manca”) senza essere stata preparata come si deve. Senza essere stata istruita, redarguita, avvertita, strutturata.
    Il segretario di un partito che prende circa il 30 nel nostro Paese non ha il tempo (lo staff, i collaboratori, la struttura, l’intelligenza…) per stare a preparare ADEGUATAMENTE il cervello che sta dietro il visino che si vorrebbe incantasse gli elettori. Questo mi pare la vera cattiva notizia.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: