Skip to content

Così fan tutti ma Berlusconi does it better

30 agosto 2009

Feltrusconi svela, tronfio, il segreto di pulcinella: Dino Boffo, il direttore di Avvenire, che aveva dato voce alle proteste dei suoi lettori e aveva chiamato gli scandali sessuali di Berlusconi con il loro nome, nel 2004 era stato condannato per molestie alla persona. Nella fattispecie, pare avesse importunato telefonicamente la moglie del suo amante.

Cosa sta cercando di fare Feltri?

Punto primo: il direttore de Il Giornale ci sta dicendo che Berlusconi non è l’unico ad essere ricattabile causa mutande, anzi: così fan tutti.

Qualcuno potrebbe per favore spiegare al signor Feltri che noi – cittadine e cittadini, direttori, giornalisti, stampa estera – non stiamo qui a scandalizzarci per i gusti di Berlusconi, ma perché alle donne che quei gusti assecondano vengono offerti in cambio candidature politiche?

Punto secondo. Almeno tre quarti della notizia consistono nel fatto che Boffo sia gay. In un paese in cui l’intolleranza e l’omofobia stanno diventando lo sport cittadino della nostra capitale, suppongo che questo dovrebbe inviare a tutti noi il messaggio neanche tanto subliminale che Berlusconi fa lo stesso ma lo fa meglio: lui, almeno, va con le “signore”.

“Signore per la verità molto disponibili”, precisa Feltri. Frase in cui si condensano un machismo e un disprezzo per le donne da far venire i brividi.

Infine. Come dicevamo già qui, quando il gioco si fa duro, Berlusconi sguinzaglia i cani cattivi. E, non c’è dubbio, Feltri è tra quelli da assalto. D’alto bordo, ma da assalto. Sarebbe ingenuo pensare che questa mossa giornalistica non sia architettata da Berlusconi in persona, evidentemente irritato dall’eco che le vicende del lettone di Putin continuano ad avere.

In conclusione. Berlusconi promette da sempre ai cattolici una santa alleanza su dico, eutanasia e aborto. Ma ora, forse, tra respingimenti dei clandestini e scandali sessuali sta tirando troppo la corda. Resta da vedere come reagirà il Vaticano, sia sul breve che sul medio periodo. Restiamo in trepidante attesa, ed è dura ammettere dire che, in mancanza di sinistra parlamentare, non ci siano altre forze politiche in grado di giocare una qualsiasi partita col Capo.

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: