Skip to content

Berlusconi-Italia 1-0

12 novembre 2009

jpg_2114405

Sul recente accordo tra Berlusconi e Fini sulla legge salva- Premier così si esprime Carlo Galli oggi su Repubblica (articolo non presente nella versione on-line):

«Le sorti di uno solo decideranno così la normalità giuridica di un intero  Paese. E ciò avverrà nella forma  della legge, d’iniziativa parlamentare, per di più. Effettivamente, il nostro spirito innovativo ha trovato qualcosa di nuovo: un caso d’eccezione in veste eccezionale, confezionato come una normalità. Una bella invenzione, per uscire silenziosamente dalla civiltà giuridica liberal-democratica. È proprio questa paradossale eccezionalità, questo silenzio che si devono spezzare. Mai come oggi la normalità costituzionale deve essere rivendicata nella sua forza rivoluzionaria, fondata sulla Giustizia e sull’Uguaglianza».

Tanto per farci capire… chissenefrega di salvare Berlusconi: ciò che c’è di davvero drammatico in questa situazione è che  questa legge avrà ripercussioni sull’intero ordinamento giuridico che fonda la nostra democrazia. Conseguenze di lungo periodo… ben oltre la vita singola del nostro Premier.

P.S. Il reato di clandestinità resta in vigore…

Annunci
2 commenti leave one →
  1. FRANCESCO BUFFA permalink
    14 novembre 2009 20:41

    Salvare il premier? Una vera idiozia, perché? Mi chiedo se veramente siamo diventati un popolo di imbecilli o di onesti creduloni in mano a un gruppo di mediocri illusionisti che si divertono a escogitare leggi immaginarie che nulla hanno a che fare con il diritto vero, che riescono persino a mettere in discussione! Immagino pure come questi prestigiatori sghignazzino e si divertano quando fra loro commentano le schifezze vomitate su di un popolo che piuttosto che deridere questi burloni, commenta seriamente le imbecillità proposte!
    E che dire della dignità di qualche magistrato spesso calpestata pubblicamente da qualche giornalista tanto protetto da scrivere e/o presentare libri con chi tutto paga, ma dove stiamo arrivando?
    Ma come si può commentare seriamente lo schifo camuffato da leggi prodotte da burloni che ti raggirano per farsi belli agli occhi di un padrone che saprà come ricompensarli! – ma la cosa che mi indigna e spaventa contemporaneamente e che uomini di cultura, giuristi, giornalisti, uomini che dovrebbero rappresentare l’intellighenzia del paese, discutono piuttosto che ridere in faccia ai burloni che “reggono” il paese mentre sua maestà se la ride con i suoi servitori e i giornaletti personali! Tanto c’è chi legge nella convinzione di informarsi. Non so quale maledizione mediatica abbia colpito il nostro paese, vorrei vivere ancora cento anni per vedere i volti increduli di chi leggerà la storia nel convincimento che i loro nonni erano degli emeriti imbecilli. Spero che presto possiamo tutti soltanto ridere delle barzellette presentate da chi soldi da spendere per non farsi processare ne ha tanti, precedenti storici credo non esistono.

  2. antigonexxx permalink*
    16 novembre 2009 23:00

    Sono d’accordo su tutto meno sull’idea che i cosiddetti intellettuali dovrebbero ridere delle buffonate del nostro Premier e della sua corte. Occorre prenderli sul serio perchè le loro azioni hanno conseguenze serie. Per tutti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: