Skip to content

Sempre la stessa musica…

25 novembre 2009

Da due mesi non ho la tv. Le mie uniche fonti di informazione (per fortuna) sono i giornali (cartacei e online) e talvolta youtube. Qualche giorno fa mi è capitata una cosa che mi ha fatto capire quanto velocemente sia riuscita a disabituarmi all’elettrodomestico più amato dagli italiani. E nello specifico, mi sono completamente disabituata all’immagine che la tv fornisce della donna, insomma al tetteculismo imperante.

Mi sono bastati due mesi senza vedere donne trattate come oggetti, culi e tettone in primo piano, che il rivederli mi ha completamente sconvolta.

Ecco il fatto: qualche giorno fa aprendo youtube, tra i video del momento vedo il nuovo singolo di Beyoncè e Lady Gaga. Per pura curiosità lo guardo… ecco non solo le due talentuose signorine erano per tutta la durata del video molto più che seminude, non è quello che mi ha lasciato perplessa, ma sono stati gli atteggimenti complessivi e il tono del video. Il tutto non era sensuale ma ostentatamente sessuale. Inoltre le parole della canzone invitano espressamente a filmare le due donzelle con il video phone… (ricordate l’anno scorso e tutto lo scandalo di adolescenti che filmavano compagnette seminude nei cessi della scuola… c’è ancora tanto da stupirsi??)

Starò diventando vecchia?? bacchettona?? che mi succede?? Non capisco più la musica “moderna”, come direbbe mia nonna? Non so, in questo blog abbiamo più volte condannato l’uso che fa la tv del corpo della donna, e talvolta credo la cosa sia stata avvertita come un problema più nostrano che europeo o mondiale. Ci dicevamo il tetteculismo è colpa di B., è colpa della tv commerciale, le donne sono trattate come  oggetti per attirare audience.  Tuttavia se si da un’occhiata ai video musicali, emerge chiaramente che l’equivalenza cantante donna=topolona da paura che sculetta più nuda possibile  è quanto mai la regola.

Credo che in fondo quello che mi ha lasciato più perplessa sia che  questo tipo di prodotti sono diretti a un target giovanissimo, adolescenti o preadolescenti che tornati da scuola si sparano ore e ore di video che raccontano un mondo parallelo, in cui le donne  sono  svestite, disponibili con chiunque e costantemente arrapate, gli uomini sono vincenti, tosti, machi e ovvio hanno le doti per soddisfarle tutte… e poi ci  chiediamo perchè Silvio è ancora il nostro presidente del consiglio…

Annunci
6 commenti leave one →
  1. omofiliaco permalink
    25 novembre 2009 15:40

    Se fossimo in una chiesa evangelica di quelle statunitensi, con i cori gospel e queste bellissime donne afroamericane vestite di colori sgargiantissimi che pregano a ritmo di musica, ti direi: amen, sorella!!
    Non è il caso, ma sono in tutto e per tutto con te. E prendere coscienza che la mercificazione del corpo femminile, e la conseguente induzione nelle persone di un distorto e abominevole concetto di utillizzo del corpo stesso – come se si potesse scindere una persona da ciò che è fisicamente, dalla sua carne e dal suo sangue -, non è solo un problema nostro mette una tristezza e una rabbia infinite. E’ un po’ come dire che siamo in cattiva compagnia, che il mondo fa tutto schifo. E non è certo una consolazione. Mi vengono in mente i “servizi giornalistici” di studio aperto, quelli estivi, con quelle carrellate tanto lunghe da sembrare dei piani sequenza sui culi delle ragazze in spiaggia (ma chiederanno un permesso? sono inegnuo, lo so, ma è una domanda che mi son sempre posto; anche perché se fossi una donna sdraiata in spiaggia a prendere il sole mi seccherebbe parecchio che sedicenti giornalisti filmassero il mio culo per farne oggetto di audience senza nemmeno lasciarmi la possibilità di dire “no, grazie”, o, in alternativa, di spaccargli la sdraio in testa). Che tristezza, e che intenzionale abbassamento della soglia di rispetto dell’altro, anche nella sua corporeità. Di solito, tuttavia, quando faccio notare queste cose mi sento rispondere “eh, ma se ti metti un costume così poi non puoi pretendere che non ti guardino”. A parte il fatto che già ci sarebbe molto da obiettare, una cosa è guardare una bella ragazza sulla spiaggia – lo faccio anche io, o meglio, io guardo i bei ragazzi, ma il concetto è lo stesso – altro è fare una versione professionale dei filmini amatoriali tipo ragazzino col cellulare da mandare su un tg nazionale con la scusa di informare sul tempo che fa nelle località turistiche. Comunque, continua a non guardare la tv che fa bene alla salute, casa varvarapetrovna – per inciso, bellissimo pseudonimo. Io il televisore lo uso come schermo per il lettore dvd…

  2. supermambanana permalink
    25 novembre 2009 17:04

    non so se su questa sono con te a dire il vero. Non perche’ mi piaccia tutta questa allusione sessuale, e sono daccordo con tutti i tuoi distinguo sui ragazzini etc. Ma questo e’ un video musicale su una canzone, e il video e’ in sintonia con la canzone, parla di donne sexy, sono rappresentate donne sexy. Fra l’altro anche brave, OK possono non piacere, ma chi ha sentito Beyonce dal vivo sa che la ragazza non e’ proprio una sciacquetta. Quindi il video non stona secondo me, dato il contesto. La mercificazione e’ invece un’altra cosa, secondo me, e si manifesta quando c’e’ contraddizione fra messaggio verbale e visivo. Quando il messaggio visivo e’ soltanto un trucco per distogliere l’attenzione dal vero messaggio verbale. La velina in una trasmissione televisiva non aggiunge nulla al messaggio, il quiz e’ un quiz, se non magari distogliere l’attenzione dal fatto che il contenuto sia poverello e ha bisogno di essere speziato un po’. La ragazza discinta in una campagna pubblicitaria e’ ugualmente stridente, perche’ non c’entra nulla col messaggio. Qui, ripeto, tutti i canali di input sono in sintonia, e si rifanno al testo della canzone. Si potrebbe obiettare che non e’ che si sentisse il bisogno di questa canzone, ma e’ un altro discorso. Ah, en passant: io invece del video ho notato il fatto che gli uomini sono depersonificati, tutti a volto coperto. Mi pareva interessante sottolinearlo.

  3. supermambanana permalink
    25 novembre 2009 17:10

    Aggiungo un’altra cosa, visto che menzioni il mondo oltre la videocracy italiana. Io vivo in UK, e si ovviamente posso confermare che la presenza di tetteculate e’ nettamente inferiore. Ma, e c’e’ un importante ma: le eventuali gnocche in TV o in cinema o in teatro sono preparatissime. E sottolineo l’ISSIME. Si vede che NON sono solo gnocche, ma che c’e’ del talento dietro. Una gnocca e basta non troverebbe posto, e sarebbe sgamata immediatamente. Questa e’ secondo me la maggiore differenza fra la commerciale inglese (BBC e’ un caso a parte ovviamente) e la TV italiana, che in italia vedi gente che ha SOLTANTO l’aspetto esteriore piacevole, e solo per questo sono ritenute in grado di stare davanti alla telecamera. Questo e’ l’apoteosi del tetteculismo, e mi sa noi ne siamo degli esponenti massimi.

  4. varvarapetrovna permalink*
    25 novembre 2009 17:32

    @supermambanana: premetto che a me Beyonce piace molto, la trovo molto talentuosa e anche molto bella, tuttavia a me gli atteggiamenti del video sembrano molto più che sexy, non so magari sarò io che ho una soglia del pudore più alta delgi altri…
    Inoltre credo che in un certo senso anche in questo caso siamo di fronte a una certa forma di mercificazione nel momento in cui una donna che sa cantare divinamente, ballare e pure recitare (e credo che su questo tutti possiamo essere d’accordo), debba apparire su un video il più discinta possibile e in atteggiamenti quasi pornosoft. La canzone è intonata alle immagini, certo, ma ci sono tanti modi di essere sensuali, anche con meno ostentazione di sessualità. Magari sarò maligna, ma non credo che si tratti solo di scelta personale…
    Grazie per la precisazione in merito alle gnocche UK e a quelle nostrane, ma forse c’è pure un’altra differenza: le nostre possono pure diventare ministro!!
    @omofiliaco: vedo che condividiamo la stessa idea, e lo stesso sentimento di rabbia e di impotenza
    @entrambi: grazie dei vostri commenti, è piacevole sapere che ci sono persone intelligenti con cui scambiare idee!!! 🙂

  5. 25 novembre 2009 23:53

    Io la TV non ce l’ho da più di 3 anni… Mai stata meglio!

  6. antigonexxx permalink*
    26 novembre 2009 11:08

    mi sa chi il cd venderà molto di più grazie a un video così!!Non è forse mercificazione questa?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: