Skip to content

Quando un embrione conta più di un bambino

25 marzo 2010

La notizia è del New York Times, e viene ripresa da Repubblica.

A quanto pare lo strenuo difensore della vita Joseph Ratzinger (che a quei tempi era cardinale) e il suo fido segretario Tarcisio Bertone hanno dimostrato ancora una volta come la Chiesa, con i suoi anatemi, non siano altro che una grande farsa.

La notizia spiega come un prete americano (Joseph Murphy), dopo aver violentato più di 200 bambini, non sia stato né denunciato, né allontanato dai suoi incarichi (è solo stato trasferito in un’altra comunità). Ratzinger e Bertone sarebbero stati gli artefici di questo insabbiamento. Il portavoce del Vaticano giustifica l’ingiustificabile dicendo che il prete non fu punito perché non ci furono nuove accuse contro di lui, come se 200 bambini non fossero un numero sufficiente per portare avanti il caso.

Se la stessa forza che la Chiesa mette in difesa dell’embrione la ponesse pure nei confronti della vita dei bambini già nati, potremmo credere che ci sia un minimo di buona fede in tutti quei proclami antiabortisti. Ma così non è.

A coloro che si autodefiniscono come difensori della vita, agli antiabortisti, vorrei chiedere come siano compatibili questi due atteggiamenti. Se la vita è sacra non deve essere violata in alcun modo e la vita di un bambino finisce con la violenza.

L’opposizione all’aborto viene motivata come difesa della vita in tutte le sue forme. Il fatto che però tale difesa non agisca nei confronti dei bambini ci porta a pensare che essa non ne sia la vera ragione.

L’unica conclusione possibile è che l’opposizione all’aborto abbia una causa ben diversa dalla difesa della vita. E mi sa che questa ragione ha a che fare più che con la vita  con la donna.

Annunci
2 commenti leave one →
  1. 25 marzo 2010 20:04

    Indichi con fermezza le responsabilità. Post durissimo e necessario.

Trackbacks

  1. Non dire falsa testimonianza « femminileplurale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: