Skip to content

La dichiarazione del giorno dopo

31 marzo 2010

Il neo governatore Roberto Cota ha deciso che la Ru486 in Piemonte la si tiene sottochiave. Ecco: signore e signori, avete assistito ad un affettuoso scambio di saluti tra la Lega Nord e il Vaticano.

Così se una donna vuole abortire non è fuori legge: no, ancora no. Però gli ostacoli cominciano ad accumularsi: e dai e dai, si riuscirà ad imporre la propria volontà – paternalista, maschilista, ideologica – sulla sua.

Advertisements
6 commenti leave one →
  1. sauerophelia permalink
    1 aprile 2010 01:26

    Se vogliono la guerra è sufficiente che lo dicano. Noi siamo pronte, credo. Giusto?

  2. antigonexxx permalink*
    1 aprile 2010 08:59

    Per quanto mi riguarda io sono prontissima. Sono davvero stanca di queste evidenti prese per il c***. Un leghista che si proclama difensore della vita è davvero il massimo! Come dimenticare tutte quelle leggi approvate per far sì che gli immigrati tornino nel loro paese a morire di fame? Come dimenticare le dichiarazioni sulla necessità di bombardare i barconi quanto si avvicinano alle coste italiane?La lista sarebbe lunghissima…Anche in questo caso sembra che la vita di un embrione sia più importante di quella di una persona. Visto che c’è qui una contraddizione palese non si può che desumere che le vere ragioni siano altre. E quindi guerra sia!

  3. 1 aprile 2010 11:13

    ho l’impressione (ma potrei sbagliarmi…) che ci sia stato uno scambio di cortesie tra pdl-lega e vaticano. partito col silenzio della politica sui preti pedofili, continuato con l’invito del vaticano a votare gli antiabortisti e concluso con le dichiarazioni di cota, a cui seguiranno, immagino, quelle di altri baciabanchi…
    do ut des.

    P.S. quando volete, sono qua anch’io…

  4. antigonexxx permalink*
    1 aprile 2010 15:42

    http://www.repubblica.it/politica/2010/04/01/news/ru486_per_la_polverini_solo_con_ricovero-3067906/
    Ci si è messo pure Zaia.

    mi sa che è arrivata davvero l’ora di organizzare qualcosa! la situazione si fa sempre più grave ed è arrivato il momento di agire altrimenti questi si allargheranno sempre di più!

  5. 1 aprile 2010 16:24

    cantava gaber: i borghesi son tutti dei porci, più sono grassi più sono lerci, più son lerci più c’hanno i milioni, i borghesi son tutti…

    sostituite “borghesi” con… vedete voi…

  6. 1 aprile 2010 16:30

    Da Repubblica:
    ” A dar manforte ai pasdaran pro-vita come Cota è monsignor Fisichella, presidente della pontifica accademia per la Vita. Da lui arriva un plauso esplicito al governatore piemontese, capace – dice Fisichella – ‘di atti concreti che parlano da sè’ “.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: