Skip to content

Una collaborazione : FP per Create4theUN

4 giugno 2011

UN CONCORSO COME OCCASIONE DI RICERCA DI UNA NUOVA COMUNICAZIONE

Quando le ragazze di Femminile Plurale hanno lanciato l’amo non ho potuto che abboccare.

Questo che ora vi presentiamo è il risultato di una collaborazione tra Femminile Plurale, Alessandro Natale e la sottoscritta, Giulia Ricci, per un concorso di idee che ha come oggetto la realizzazione di una campagna europea contro la violenza sulle donne.

L’idea iniziale ha fatto da perno fino alla realizzazione: quella di porre l’uomo al centro della nostra campagna.

Ciò che abbiamo infatti notato è che nella maggior parte delle campagne contro la violenza sulle donne il soggetto è la donna vittimizzata, o nel migliore dei casi l’uomo che afferma che chi compie un simile atto non è un vero uomo.

Abbiamo cercato di uscire da queste categorie cercando di apportare un elemento di novità, un elemento positivo che potesse fare la differenza.

Noi crediamo che chi debba essere sensibilizzato sia la parte che commette l’atto di violenza in tutte le sue declinazioni.

Abbiamo quindi deciso di ritrarre uomini. Sono diverse le sfumature d’espressione che abbiamo cercato di far condensare sui volti dei nostri modelli (assolutamente non professionisti): la serenità, il rimprovero, l’accoglienza, la serietà, il pensiero. I loro volti ci hanno permesso di rendere il messaggio multietnico.

Ne sono scaturite cinque immagini che portano il nome del ragazzo ritratto, quindi una serie, dal titolo “Addressing men”: Deniz and Alois, Deniz, Alois, Michael, Filippo.

La serie narra di un dialogo tra il passante/fotografo ed il ragazzo ritratto.

Il primo chiede: “Are you one of those men?”

La risposta del ragazzo ritratto è un secco: “I’m not.”

Chi è ritratto porta un messaggio di dignità, orgoglio e serenità di chi non compie violenza.

Dal punto di vista personale è stata un’ottima esperienza che mi ha permesso di fare un passo in più e di proporre materialmente un’alternativa. Al di fuori quindi del risultato finale ho cercato di capire come vorrei che fosse fatta la pubblicità e la prima parola che mi è venuta in mente è stata fair play.

E’ stata la prima volta in cui ho avuto occasione di cimentarmi più seriamente nella fotografia e credetemi, è stato divertente e spiazzante trovarsi di fronte ad amici e cercare di non farli sentire a disagio nel guardare nell’obiettivo. Questi sono alcuni scatti del “backstage”:



Se cliccate sui nomi delle immagini potrete guardarle direttamente sul sito. E se vi piacciono, saremmo felici se ci supportaste attraverso il vostro voto. VOTATE!
Annunci
6 commenti leave one →
  1. giovannino118 permalink*
    4 giugno 2011 18:14

    Complimenti Giulia. L’idea di mettere l’uomo al centro della campagna contro la violenza nei confronti delle donne mi sembra molto azzeccata, così come la realizzazione fotografica del servizio. Se posso permettermi un piccolo appunto, forse le scritte sono un pò piccole rispetto all’immagine, ma è solo la mia personalissima opinione, in definitiva credo che il vostro lavoro sia tra i migliori (e ti assicuro che non sto parlando “da tifoso”). Mi piace soprattutto l’idea che la salvaguardia della donna non coincida con la demonizzazione dell’uomo, ma al contrario passi attraverso ad una valorizzazione di chi è contro la violenza domestica. Tra tanti mostri ci sono anche tanti uomini che lottano contro l’oppressione.

  2. paola permalink
    5 giugno 2011 03:23

    Brava Giulia, bello e necessario questo rovesciamento, non dello sguardo, ma del suo fuoco: se riusciremo a far pensare gli uomini avremo vinto la nostra battaglia. Ah, intendo farli pensare al ruolo e al modello che gli è stato plurisecolarmente imposto etc. etc. etc. e alla necessità di trovare alternative preferibili 😉

  3. missgvanderrohe permalink
    5 giugno 2011 11:19

    Grazie a entrambi per i vostri complimenti.
    Io, Alessandro e FP abbiamo collaborato intensamente per questo progetto e speriamo che il messaggio si colga in maniera immediata guardando le nostre immagini.
    Ovviamente quando fai qualcosa a cui tieni ci metti l’anima, poi quando la vedi pubblicata vedi decine di difetti accumularsi (vedi scritte troppo grandi, troppo piccole, il carattere che non ti piace più, o la foto che poteva essere un po’ più esposta, ecc..).
    La frase di Giovannino118: “l’idea che la salvaguardia della donna non coincida con la demonizzazione dell’uomo, ma al contrario passi attraverso ad una valorizzazione di chi è contro la violenza domestica.” credo riesca a cogliere l’idea che mi ha guidata e che penso abbia guidato ognuno di noi.
    PS. Appena proponevo ai ragazzi di essere fotografati per una campagna contro la violenza sulle donne si intimidivano: la prima idea che si facevano era che dovessero fare foto “splatter”! Questo già mi dice cosa comunemente ci si aspetterebbe da campagne che affrontano questo tema e in cui è prevista la presenza dell’uomo.

  4. 6 giugno 2011 16:06

    Bellissime, io ho votato! E grazie Giulia per la collaborazione. Credo anch’io che giovannino e paola abbiano colto lo spirito… Ora attendiamo i risultati e se non dovessimo vincere la competizione faremo una campagna antiviolenza targata FP. Grazie ancora.

  5. 12 giugno 2011 18:28

    finalmente trovo il tempo di dirvelo: sono molto belle e comunicative, in una parola: riuscite! complimenti.

    • missgvanderrohe permalink
      13 giugno 2011 12:37

      Apprezzo moltissimo i tuoi complimenti Laura, davvero è stato per me un’onore ed un divertimento collaborare con FemminilePlurale ed Alessandro Natale per questo nostro progetto.
      Mi raccomando continuate a votare! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: